Torna su

Notizie

Strumenti creativi per parlare ai ragazzi del clima che cambia

04 01 2017

Come portare la sostenibilità ambientale tra i banchi di scuola?

Per vincere questa sfida Istituto Oikos, in collaborazione con altre 12 ONG europee nell’ambito del progetto S.A.M.E. World, si è inventata moltissime iniziative e attività che avvicinino gli studenti a temi tanto complessi quanto attuali – cambiamenti climatici, migrazioni ambientali e giustizia ambientale – e forniscano ai docenti gli strumenti utili per affrontare queste tematiche in classe.
SAME world Edukit è un kit didattico multimediale, online e gratuito, per affrontare i temi chiave del progetto in classe. Elaborato da un team di esperti in varie discipline – dalla geografia alla sociologia, dall’economia all’ecologia – e disponibile in 11 lingue, contiene non solo approfondimenti suddivisi per argomenti e unità, ma anche numerose proposte di giochi di ruolo, esercizi di matematica e laboratori artistici da realizzare insieme agli studenti.
A partire da novembre 2016 abbiamo lanciato dei blended courses, corsi composti da lezioni frontali e moduli online rivolti agli insegnanti delle scuole medie e superiori. “Cittadinanza attiva: dalla teoria alla pratica” il titolo del ciclo di incontri attualmente in corso, promosso da Istituto Oikos e offerto da un ente accreditato presso il MIUR.
Durante l’anno scolastico 2015/2016 abbiamo lavorato con alcune scuole della Lombardia (ma i laboratori sono stati promossi parallelamente in altri 10 paesi europei) sul tema dei cambiamenti climatici. Il laboratorio didattico “Effetto domino” è composto da lezioni teoriche ed esperimenti pratici per aiutare gli studenti a comprendere quali sono gli effetti negativi del riscaldamento globale e le conseguenze irreparabili che può provocare sul nostro pianeta se non invertiamo la rotta. A ottobre 2016 è stato avviato un nuovo ciclo di workshop nelle scuole della Lombardia.
Consapevoli di quanto possano essere complessi temi come la giustizia ambientale e il razzismo ambientale, abbiamo deciso di parlarne agli studenti tramite il teatro, da sempre strumento per conoscere il mondo e per affrontare questioni cruciali in una maniera più diretta e comprensibile. “In alto mare – Deep water” il titolo della rappresentazione che, attraverso una formula originale composta dall’intreccio tra ironia e racconto scientifico, incoraggia una riflessione critica sulle nostre scelte quotidiane e sulle ripercussioni sul nostro pianeta. Solo in Lombardia lo spettacolo è stato visto da 1500 studenti, ma contemporaneamente è stato rappresentato in altri 10 Paesi europei.
Nei prossimi mesi lanceremo altre due importanti e innovative attività: un educational game rivolto ai ragazzi tra i 14 e i 19 anni che permetterà di comprendere l’impatto ambientale delle nostre scelte quotidiane in una maniera divertente, e un osservatorio online su cui gli studenti potranno segnalare e discutere di casi di ingiustizia ambientale.
Queste iniziative fanno parte del progetto S.A.M.E. World – Sustainability, Awareness, Mobilization, Environment – finanziato dall’Unione Europea e promosso da 13 organizzazioni non profit con lo scopo di sensibilizzare i cittadini europei, con un’attenzione particolare a studenti e insegnanti, sulla necessità di adottare stili di vita sostenibili. Scopri di più sul sito di progetto!